Les Docks, il nuovo villaggio della moda e del design a Parigi

Di , scritto il 03 Settembre 2012

Ora che siamo fuori dal periodo di alta stagione, un volo low cost per Parigi è alla portata di tutti (specialmente le offerte di e-Dreams), anche semplicemente per trascorrere un lungo weekend nella città da molti considerata la più bella del mondo e concentrarsi sulle nuove attrattive. Ad esempio, forse non tutti sanno che la scorsa primavera è stato inaugurato il Villaggio della moda e del design che i parigini chiamano semplicemente Les Docks, letteralmente “i magazzini fluviali”. Questa è infatti l’origine di questa storica struttura in cemento armato, costruita all’inizio del XX secolo, prima a vedere utilizzata questa tecnica edilizia nella capitale francese.

La struttura originale dell’edificio è stata conservata nel restauro degli architetti Jakob e MacFerlane, anche se era molto spoglia, totalmente priva di elementi decorativi: la rivisitazione ha lavorato sul rivestimento esterno, dando come risultato una struttura avveniristica in metallo, vetro e legno.

Per la la sua posizione sulla rive gauche della Senna il complesso è davvero spettacolare, proprio di fronte al moderno quartiere di Bercy e la mole del Ministero delle Finanze, mentre alle sue spalle si trova la Bibliothèque Nationale voluta da François Mitterand.

All’interno dei Docks si trovano spazi espositivi per la moda, l’arte e il design, oltre a vari negozi e una scuola per stilisti. I parigini di ogni età, ma soprattutto i più giovani, ormai l’hanno eletto come luogo più elegante e alla moda della città per godersi l’estate tra terrazze e locali. La sera, per cenare o per bere qualcosa in compagnia, bisogna spesso fare una lunga fila.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009