Vacanze in Sardegna? Ecco alcuni luoghi meno conosciuti (ma spettacolari)

Di , scritto il 16 Marzo 2017

Nell’immaginario del turista italiano, quando si nomina la Sardegna la prima immagine che compare nella mente sono gli eleganti resort della Costa Smeralda e le paradisiache spiagge della Gallura. Eppure questa nostra meravigliosa isola maggiore ha da offrire tantissimo altro, splendide sorprese anche al di fuori dei circuiti più battuti. Vi daremo qualche esempio, lasciando a voi la possibilità di aggiungere idee utili nello spazio Commenti qui sotto.

Dopo averle lette vorrete attivarvi in fretta per spuntare i migliori prezzi dei biglietti aerei oppure per prenotare online traghetti per la Sardegna. Nel primo caso il viaggio di trasferimento sull’isola sarà rapidissimo, ma poter disporre della propria auto permetterà di visitare luoghi altrimenti inaccessibili – con itinerari e orari del tutto personalizzati. Le nostre sono soltanto tre proposte, ma probabilmente sufficienti per suscitare un vivo desiderio di vacanza.

* Isola di Tavolara (nella foto): siamo sulla costa nordorientale, nel territorio di Olbia. Per sbarcare su questo maestosa roccia nel mare (altezza massima 560 metri) con le sue ripidissime scogliere occorre prendere un’imbarcazione turistica da Porto San Paolo, minuscolo villaggio di pescatori. Tavolara non vi deluderà, così come la vicina isola di Molara, anch’essa visitabile in giornata. L’escursione piacerà sia a chi vuole trascorrere qualche ora da sogno in spiaggia, sia agli appassionati di snorkeling e di immersioni. Qui ulteriori informazioni.

San Teodoro, ai confini tra la provincia di Sassari e quella di Nuoro è una località adatta ai bambini per le magnifiche spiagge, ma offre anche attività più impegnative per gli adulti – come i sentieri di trekking che portano sul vicino Monte Nieddu, i bagni sotto rigeneranti cascate, incantevoli calette e baie raggiungibili con un apposito trenino. La vita qui è vivace e divertente, anche se non glamour (e costosa!) come sulla Costa Smeralda

Cala Gonone, sul Golfo di Orosei, è una vivace località del Supramonte di Dorgali in provincia di Nuoro (Sardegna), una zona assai selvaggia che confina con la Barbagia. Da questa piccola frazione si accede via mare alle meravigliose spiagge di Cala Fuili, Cala Sisine e Cala Luna, oltre che alle grotte del Bue Marino. Ma tutto il territorio è un pittoresco alternarsi di sabbia e rocce di fronte ad acque più che cristalline. Cala Gonone è anche un eccellente punto di partenza per le escursioni nell’entroterra verso Orgosolo, Mamoiada e le cime del Gennargentu. Ma di queste mète alternative torneremo a parlare presto.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009