Mondo e viaggi, a ogni stagione la sua destinazione

Di , scritto il 13 Febbraio 2017

viaggiC’è chi va in vacanza per staccare dal lavoro, e decide di rilassarsi al mare per qualche giorno. Qualcuno al contrario sfrutta il tempo libero per cimentarsi in lunghe camminate o vere e proprie imprese sportive, arrampicandosi su pareti da brividi. E poi esistono i classici tipi da “vacanze culturali”, che approfittano delle ferie per vivere esperienze, conoscere persone e visitare città mai viste.

Ma qual è la destinazione migliore? Certo la risposta varia a seconda dei gusti del viaggiatore, ma anche il periodo dell’anno può influire, come spiega uno guida proposta dagli esperti di 1Viaggi. Il periodo estivo è naturalmente il più gettonato per gli amanti delle vacanze al mare. Per questo le coste mediterranee sono tra le più gettonate, e in effetti è il periodo migliore per visitarle. Anche perché le alternative, fuori dall’Europa, presentano tutte delle complicazioni. Nel Maghreb il clima è secco e umido, può irritare chi non è abituato a quelle temperature. In Asia estate fa rima con monsoni, nell’America del Nord i deserti sono estremamente caldi. Da tenere in considerazione invece Kenya e Tanzania in Africa e la Scandinavia in Europa, dove il freddo concede pochi mesi di tregua. Un delitto non approfittarne.

Per contro la stagione invernale non è un incentivo per viaggiare nel Vecchio Continente. Eccezion fatta per le stazioni sciistiche, tutte le possibili destinazioni vivono il loro periodo peggiore in termini climatici. L’Asia si rilancia alla grande, soprattutto nelle zone sud-orientali ma anche nel sub-continente indiano. Per chi sente la mancanza del caldo torrido arriva il soccorso dei Caraibi, ma anche l’America del Nord può avere il suo fascino, soprattutto intorno ai deserti. Discorso simile per l’Africa Sahariana, per una volta non esagerata nelle temperature. In Australia è la stagione del surf, imperdibile per gli appassionati di genere.

La primavera è invece il periodo migliore per il Maghreb, dove l’inverno piuttosto fresco non è ancora diventato il caldo torrido estivo. Le spiagge poi non sono affollate dai turisti europei come nei mesi estivi, con tutte le conseguenze positive del caso. Sorride anche l’Oceania, splendente più che mai in questo periodo. Per l’Asia bisogna fare una distinzione tra Cina e Giappone, che hanno un clima ideale, e le altre zone, minacciate da ondate di calore. Ottima anche l’America settentrionale e centrale, al contrario di quella Latina in cui si sente il freddo dell’inverno. Per l’Europa è un’ottima soluzione visitare le capitali in un viaggio culturale, mentre per spiaggia e montagna la posizione è ancora intermedia.

Stesso discorso per il vecchio continente vale per buona parte dell’autunno. Con l’avvicinarsi di dicembre però le temperature in forte calo portano a scoraggiare viaggi sulle coste, così come nelle città d’arte. Proprio verso novembre Paesi come Madagascar e Sud Africa hanno le condizioni climatiche ideali per i turisti. Buona meta anche gli Stati Uniti, che hanno superato gli eccessi di estate e inverno. L’autunno è però la stagione migliore per viaggiare in Asia, in particolar modo in Thailandia e Vietnam. Nell’America Latina è il momento ideale per pensare a Brasile e Argentina, al centro il Messico vi può sorprendere con la sua storia. Anche se alla fine spesso la bellezza del viaggio risiede nelle emozioni che si provano. E per queste serve più la compagnia che la destinazione giusta.

viaggi


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloTravel.it – Guida su viaggi e vacanze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009